Truffa a vittima Cernobyl, ok il carcere

Il Gip del tribunale di Forlì ha confermato la custodia cautelare in carcere per il 71enne Luciano Fabbri e la 60enne Adriana Deromedi, la coppia accusata di aver truffato e maltrattato una ragazza bielorussa loro ospite durante varie estati. L'uomo risponde anche di violenza sessuale. Davanti al giudice i due, arrestati al termine di un'indagine della squadra mobile forlivese, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. La vittima è una giovane che viveva in un orfanotrofio vicino a Cernobyl e che veniva in Romagna da quando aveva 10 anni. Nel 2014 era rimasta invalida all'80% dopo un incidente stradale: i due indagati si sarebbero impossessati di 2,1 milioni che spettavano alla giovane, che è stata anche allontanata da casa e costretta in un monolocale inadatto alle sue gravi condizioni fisiche.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. ChiamamiCitta
  2. ChiamamiCitta
  3. Romagna Noi
  4. Alta Rimini
  5. NewsRimini.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Poggio Torriana

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...